Un padrino d’eccezione per la Capri-Napoli: Massimiliano Rosolino

La 58° edizione avrà luogo il prossimo 9 settembre in una delle cornici più suggestive del Mediterraneo 

Si deve ancora tenere la conferenza stampa ufficiale dell’evento, ma gli  organizzatori della società Eventualmente Eventi & Comunicazione, guidati da Luciano Cotena, hanno già svelato le prime carte della Capri-Napoli trofeo Farmacosmo entra ancora di più nella storia del nuoto di fondo. Prima di tutto l’asso, ovvero Beach Club Le Ondine che resta il punto di partenza per atleti che gareggiano per la Capri-Napoli. È una tappa irrinunciabile dato che già in passato gli atleti si sono cimentati in questo percorso da Capri a Napoli “salpando” dal lido dell’isola azzurra, e anche quest’anno la traversata sarà qualcosa di unico con i suoi  36 km che collegano Marina Grande a Napoli, nei pressi del Circolo Canottieri. 

C’è poi il jolly che in questa edizione ha il nome del campione di nuoto olimpico Massimiliano Rosolino che darà il via alla gara alla partenza dal Lido Le Ondine a Capri. «La Capri Napoli rimane la gara mondiale open water per eccellenza e sono infinitamente orgoglioso di essere io a dare il via alla partenza quest’anno per la prima volta». L’ex atleta ripercorre la sua carriera sportiva. «Ho iniziato al Circolo Canottieri, tutto è iniziato lì. Ed è rimasto un legame profondo nel tempo. La Capri Napoli? Attualmente l’unica gara open water internazionale, un momento agonistico che regala tantissime emozioni, una sfida che parte dalle profonde acque dell’isola azzurra, fino ad affrontare le correnti del Golfo di Napoli, per approdare nel capoluogo. Penso, inoltre, che una gara come la Capri  Napoli non è solo sport, ma rappresenta un momento di promozione di un intero territorio, di una regione come la Campania che ha tanto da raccontare». 

Dalla prima edizione fondata da due appassionati di nuoto, Aldo Fioravanti e Cesare Alfieri che coprirono a nuoto, in circa 12 ore, il tragitto da Capri a Napoli, questa tappa si è evoluta accogliendo atleti da ogni dove.  

«Siamo sempre felici – conclude Gemma Rocchi titolare del Beach Club Le Ondine – di ospitare ogni anno questo importante evento. Un appuntamento che ho vissuto sin da piccola con tanta emozione. Vedere i nuotatori che lasciano il lido e si dirigono verso Napoli, verso il Vesuvio, è davvero uno spettacolo emozionante. Siamo entusiasti della presenza di Massimiliano Rosolino, campione olimpico di nuoto che ha portato in alto il nome di Napoli e di tutta la Campania».

Riccardo Lo Re