È stata la mano di Dio

È stata la mano di Dio, Sorrentino in corsa per gli Oscar

Nel film del regista de Il Divo due scene ambientate sull’isola di Capri. La shortlist per il 21 dicembre

La scaramanzia è d’obbligo. Ma qui Sorrentino si è superato. È stata la mano di Dio è un film che non rispecchia solo la sua idea di cinema e il suo stile elegante che elogia i grandi autori del passato come Fellini. Qui c’è la sua vita, i suoi ricordi, le sue emozioni più autentiche. Paolo Sorrentino, già vincitore dell’Oscar per La grande bellezza, da oggi concorrerà per la 94ma edizione degli Academy Awards, in programma per il 27 marzo al Dolby Theatre di Los Angeles, dopo l’edizione 2021 avvenuta anche all’Union Station per rispettare le normative anti-Covid. Ad annunciarlo è stata la Commissione di Selezione, formata da Alberto Barbera, direttore della Mostra del Cinema di Venezia, il Direttore della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, Nicola Borrelli, e dagli addetti ai lavori: Francesca Calvelli, Edoardo De Angelis, Piera Detassis, Andrea Goretti, Benedetto Habib, Federica Lucisano, Paolo Mereghetti, Lucia Milazzotto e Anna Praderio. La corsa è solo agli inizi. Il film dovrà entrare nella prima shortlist della categoria “International Feature Film Award”, che verrà annunciata per il prossimo 21 dicembre. Dopodiché, bisognerà attendere l’8 febbraio 2022, la data delle prossime nomination. 

Capri verso Los Angeles

Anche l’isola di Capri può ritenersi soddisfatta. In È stata la mano di Dio, vincitore del Gran Premio della Giuria alla Mostra del Cinema di Venezia, ci sono due scene particolarmente importanti dove si trova il protagonista Fabietto Schisa, interpretato da Filippo Scotti, Premio Mastroianni sempre alla Venezia 78. Sorrentino, prima del Lido, aveva, inoltre, deciso di trascorrere un momento di sano relax ad Anacapri, descritta anche in uno dei suoi libri, Hanno tutti ragione. Per l’occasione passò una serata indimenticabile al ristorante La Zagara, festeggiando il suo compleanno insieme alla moglie Daniela D’Antonio. Il film sarà distribuito nelle sale da Lucky Red il prossimo 24 novembre, per poi essere disponibile nel catalogo di Netflix a partire dal 15 dicembre.

Riccardo Lo Re