Il Museo Casa Rossa di Anacapri ospita le opere di Marco Manzo

La cooperativa La Sciuscella di Anacapri prosegue il suo viaggio attraverso l’arte e l’inclusione tra le mura rosse di questa straordinaria struttura

Nella splendida cornice dell’isola di Capri l’arte non riposa mai. Per questo dal 3 al 30 dicembre 2022 non bisogna prendere impegni visto che nella splendida Casa Rossa c’è la mostra di disegni “Nel fantastico mondo di Kartunia” creati da Marco Manzo. É straordinario come l’associazione rinnovi ogni volta la sua offerta culturale, perché sa sempre come valorizzare ogni aspetto che ci lega ad essa. L’esperienza che si prova arrivando in un museo non è mai unidirezionale, ma è uno scambio continuo di informazioni che giungono anche dallo stesso fruitore. E in un momento dipinti, disegni, opere di ingegno riescono a raccontare parte del nostro vissuto. I lavori di Marco Manzo sono un bellissimo esempio di come la semplicità si trasformi in ricchezza. E di come le linee mostrino in realtà una profondità per nulla banale. 

I dettagli

La cooperativa La Sciuscella di Anacapri è questo. Uno spazio dove sentirsi a proprio agio, senza filtri o artifizi creati ad hoc. La Casa Rossa infatti non è solo un museo di storia nonché un pezzo importante del mito dell’isola di Capri. È un luogo che guarda sempre oltre lasciando che siano questi ragazzi a scrivere il futuro di questo edificio. Il rosso diventa in questo caso un telo bianco dove mettere in campo tutte le loro energie e i loro sogni. Ed è questo il messaggio più bello che viene trasmesso durante tutto l’arco dell’anno. Non è mai facile superarsi con iniziative dal basso, ma l’autenticità del gruppo de La Sciuscella si vede in questo: nella loro capacità di mostrare il meglio di loro. Per questo il consiglio è di immergersi “Nel fantastico mondo di Kartunia”. Un viaggio che inizierà il 3 dicembre con l’inaugurazione in programma alle ore 15.30 ad Anacapri. Dopodiché  la mostra sarà accessibile negli orari di apertura del museo Casa Rossa, dalle 10 alle 13, e dalle 15 alle 18.

Riccardo Lo Re