È stata la mano di Dio

Paolo Sorrentino sceglie di nuovo Capri per il suo prossimo film

Le riprese si terranno tra Napoli e l’isola azzurra, già protagonista nella scorsa produzione di E’ stata la mano di Dio

Paolo Sorrentino tiene ancora qualcosa da raccontare. Idee, sogni, pensieri. L’immaginario del regista presto troverà approdo a Napoli e sull’isola di Capri nel nuovo atteso film dell’autore de Il Divo. Le riprese si terranno in estate, ma attorno a questo progetto c’è un fitto alone di mistero che attende il momento giusto per essere rivelato. Chi conosce il mondo del cinema deve sperare nei rumors, indiscrezioni che trasmettono ancora più interesse nello spettatore. L’unica certezza è che il film sarà prodotto da Lorenzo Mieli per The Apartment, gruppo Fremantle, e dallo stesso Sorrentino, con il contributo della Regione Campania, come il presidente della Regione Vincenzo De Luca ha comunicato nei giorni scorsi sui social. 

Su tutto il resto, come è giusto che sia per una produzione che sta per partire, sono già cominciate a circolate voci sul primo ciak e sul tema centrale del film. Sul primo punto si ipotizzava come data il 3 aprile, ma secondo quanto viene riportato dall’Ansa, il film è in una fase avanzata ma non a tal punto da prevedere l’inizio delle riprese in primavera. Allo stesso tempo non sono confermate le indiscrezioni legate alla storia del film che, prendendo come buoni i rumors circolati su riviste di cinema e giornali, sarebbe basato sul mito della tradizione napoletana della Sirena Partenope e il racconto in diverse epoche. Motivo della scelte dell’isola di Capri visto il mito che ancora oggi rimane impresso nella mente dei turisti italiani e internazionali.
Sorrentino è per altro particolarmente legato a questa terra. Ci viene spesso, ospitato dai locali più celebri come La Zagara. E ci ha girato È stata la mano di Dio, dove ha scelto di ambientare alcune scene in Piazzetta e in una delle grotte capresi più rinomate. Il film premiato a Venezia, è stato poi candidato all’Oscar per il miglior film internazionale. Nel frattempo, però, Sorrentino non si è mai fermato. Ha realizzato, sempre a Capri, uno spot insieme alla star Katy Perry. E per la Rai ha scelto di adattare Sei pezzi facili di Mattia Torre dal teatro  a una produzione televisiva. Un consiglio spassionato: da non perdere uno degli  episodi di Call my agent! – Italia su Sky. 

Riccardo Lo Re

I nostri social